Renato Grandin

Renato GrandinRenato Grandin si è diplomato in chitarra classica presso il Conservatorio “F. Dall’Abaco” di Verona, sotto la guida del M° Massimo Scattolin. La sua formazione musicale si è in seguito arricchita grazie all’apporto delle preziose lezioni d’analisi ed interpretazione del M° Carla Minen. Ha, inoltre, frequentato i corsi di perfezionamento tenuti dai Maestri Stefano Grondona, Oscar Ghiglia e Tilman Hoppstock, e i corsi di musica da camera tenuti dal M° Massimo Somenzi. È stato premiato con la borsa di studio dell’Accademia Musica di Vittorio Veneto e ha ottenuto il secondo premio al Concorso Internazionale di Varenna. Ha suonato in veste di solista in varie occasioni all’estero, a Kiev (Ucraina) presso l’Accademia Nazionale delle Scienze, a Ödeshög, Bjertoslott, Gimo e Huskvarna in Svezia e in Italia,  a Treviso, ad Arcade, a Gorgo al Monticano, ad Annone Veneto, ad Auronzo di Cadore , Ceggia,  a San Dona’ di Piave in numerosi concerti.
In quest’ultima cittadina le sue composizioni sono state apprezzate nella serata organizzata da FIDAPA per la presentazione del libro di Michele Zanetti “Storie d’acqua”, per l’uscita del libro di poesie “Improvvisi su strati d’anima” della Dott.ssa Chiara Polita (con l’esecuzione dei Sei Preludiop.24 ispirati alle poesie). Per la conferenza-spettacolo del Dott. Dino Casagrande “La vittoria Sacra, Lepanto 1571” si è dedicato alla trascrizione ed adattamento di un brano vocale del ‘500 di Philippe De Monte.

Ha suonato  in varie formazioni come camerista a Venezia presso S. Maria della Pietà e Basilica dei Frari, a Castelfranco Veneto “Teatro Accademico”, a Pavia, Muggia, Pirano presso la casa natale di “G. Tartini”, ad Udine presso il Salone del Parlamento del Castello, a Gorgo al Monticano, a Motta di Livenza. Apprezzato camerista, inoltre, in più occasioni anche a San Dona’ di Piave. Si ricorda, in particolare, l’intervento musicale in duo col flautista Vasco Magnolato alla presentazione dell’opera pittorica “Ultima Cena” di Terenzio Trevisan.

Il desiderio di conoscenza e d’approfondimento musicale hanno condotto il M° Grandin allo studio della vocalità e della direzione di coro, frequentando il corso tenuto dal M° Giorgio Mazzucato. Dal 1999, infatti,  è Direttore del Coro Laetitia di Gorgo al Monticano con il quale ha tenuto concerti in Italia: Duomo d’Orvieto; Basilica di S. Francesco ad Assisi; Duomo di Trento; Roma; Ostia; Teatro Comunale di Dimaro; Madonna di Pietralba. Si è esibito, inoltre, con il suo coro in Austria presso i giardini Imperiali d’Innsbruk, a Villach, in Croazia  presso la sala dei concerti delle grotte di Postumia.

Il M° Grandin ha studiato pianoforte e composizione sotto la guida del M° Paolo Fumei e direzione d’orchestra con il M° Narciso Sofia. In merito a questa disciplina ha partecipato al corso tenuto dal M° Deian Pavlov, ottenendo il diploma alla Master’class of conductorship, avendo così il privilegio di dirigere in concerto l’Orchestra Sinfonica Statale di Pazardjik in Bulgaria.

Ha fondato e diretto l’Orchestra da Camera Montelliana con la quale ha tenuto concerti a Treviso per l’Associazione musicale A.M.A., ad Annone Veneto e presso la Chiesa Arcipretale di Mogliano Veneto nel tradizionale concerto di Santo Stefano, con la partecipazione della soprano Annalisa Massarotto, occasione nella quale la critica ha usato parole di elogio per i risultati ottenuti.

Ha composto musica solistica (per chitarra, pianoforte, flauto traverso), cameristica (per duo, trio e quintetto per chitarra e archi), per coro (sacra e popolare), per coro e orchestra, in particolare la Fantasia sul Cantico delle Creature di S.Francesco d’Assisi, op.22, eseguita, sotto la sua direzione, in prima assoluta, a Gorgo il Monticano nel maggio 2008 nell’occasione del ventennale del coro Laetitia. Il concerto è stato registrato sul Cd Laudato sie mi Signore, dopo la precedente uscita del Cd  Voci e Tradizioni. Nel luglio 2010 ha tenuto un concerto  presso il Giardino Agorà a S.Donà di Piave, nel quale è stato eseguita, in prima assoluta, la sua composizione Cinco para Astor omaggio ad Astor  Piazzolla, per chitarra e quartetto d’archi, eseguita con il quintetto “Reitia”. 

Ha, inoltre, registrato sue composizioni solistiche per pianoforte, flauto traverso, chitarra, flauto e pianoforte sul Cd dal titolo Nuances con la partecipazione della Prof.ssa Laura Celeghin al pianoforte e della Prof.ssa Sabrina Agosto al flauto traverso. A maggio 2011 ha pubblicato un cd dal titolo Filo Rosso, interamente dedicato a sue composizioni per chitarra sola. Ha scritto le musiche per le fiabe musicali Fiorlandia e Il Treno della musica, entrambe su testo della Prof.ssa Laura Celeghin.

Di recente composizione i tre pezzi Toni al mat; Al Pitur; Tigre reale ispirati alla figura del pittore svizzero-italiano Antonio Ligabue, presentati nella città di Treviso a Settembre 2017 in prima assoluta in forma scenica, con la collaborazione di un’attrice e di una ballerina, al Festival Internazionale delle due città, dedicato alla valorizzazione della chitarra.

Ha pubblicato con le Edizioni Musicali Sinfonica di Milano: Dieci Studi Polifonici; Dodici Studi  Semplici; Quattro quartetti per quattro chitarre. Come prossima uscita la pubblicazione di Fancy per chitarra sola. La composizione Musikrooms, quattro pezzi per chitarra sola, è stata dedicata al M°Andrea Vettoretti, il quale li ha incisi ed inseriti nel Cd Rain, edito da CNI Music nel 2015.

Ogni anno nella città di Treviso tiene le Master Class per chitarra sola e musica d’insieme presso il Festival Internazionale delle due città.

È attualmente docente di chitarra classica presso l’Associazione musicale A.M.A di Treviso e presso l’Associazione musicale “Emozionalmente” di San Dona’ di Piave.

Renato Grandin suona con una chitarra del Liutaio Luciano Lovadina.

Sito Internet: http://www.renatograndin.it

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca sul pulsante "informativa estesa".
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o utilizzandone le funzionalità acconsenti all'uso dei cookie.